Prima regola, igiene:

Insegniamo ed aiutiamo i nostri piccoli a lavarsi accuratamente le mani in modo da eliminare i probabili batteri, al rientro da luoghi affollati come scuola, asilo, palestra, supermercati. Non toccarsi bocca, naso, occhi con mani sporche. Lavare spesso, con acqua e sapone soprattutto prima dei pasti.

Durante un raffreddore, se si utilizzano fazzoletti di carta, gettarli immediatamente dopo l'uso, senza lasciarli sparsi per casa o in borse e cartelle ecc. Quelli di stoffa invece vanno lavati ad alte temperature immediatamente dopo l'utilizzo.

Lavaggi nasali per ridurre rischio di malattie da raffreddamento.

Sono molto semplici quanto raccomandati dai pediatri. Rappresentano un'arma efficace per prevenire diversi disturbi come: naso chiuso, raffreddore, otite, bronchite. Attraverso i lavaggi infatti possiamo tenere sempre “pulito” il naso dei nostri bambini (soprattutto quelli sotto i 5-6 anni d'età) in modo da eliminare quei virus e batteri che potrebbero contagiare le fosse nasali. Quindi se il bambino è già raffreddato sarebbe opportuno fare dei lavaggi nasali un paio di volte al giorno con normale acqua fisiologica, per esempio mattina e sera. Come prevenzione è sufficiente farli a giorni alterni.

Aiutiamo le difese con una giusta alimentazione.

Una sana e equilibrata alimentazione, ricca di frutta e verdura di stagione aiuta ad aumentare le difese immunitarie: i cibi ricchi di vitamina C rappresentano un vero e proprio toccasana in questo senso.

Abbigliamento “a cipolla”

A volte nella tradizione ci sta la verità; con questi sbalzi di temperatura tra interno ed esterno risulta complicato capire se vestire o troppo o poco i nostri figli, rischiando di farli sudare troppo e ammalarsi nel primo caso, o farli raffreddare e ammalarsi nel secondo. La soluzione migliore quindi è quelli di vestirli a strati.

In casa

Arieggiare tutte le stanze ogni giorno, è un accorgimento prezioso per rimuovere batteri e acari della polvere nell'aria. Cercare inoltre di mantenere la giusta temperatura, non esagerate con riscaldamento eccessivo, rendendo l'aria troppo secca, irritando le vie respiratorie. Per la camera da letto la temperatura ideale si aggira intorno ai 19, per il bagno 22.

Fonte: https://www.fondoassistenzaebenessere.it/malanni-stagione-bambini/ http://www.ospedalebambinogesu.it/mali-di-stagione#.WglyDLZDRGO

comments powered by Disqus